55 lire Anno Santo

Il francobollo da 55 lire della serie dedicata all’Anno Santo 1950 fu emesso il 29 maggio 1950 e restò valido fino al 31 dicembre 1950, per un totale di sette mesi.

Tra il 1° gennaio 1950 ed il 31 agosto 1951 una lettera primo porto per l’estero si affrancava con 55 lire.  L’esemplare sotto riportato fu spedito da Milano (annullo con targhetta) il 25 novembre 1950 per la Repubblica Federale di Germania. Il mittente indicò erroneamente “Brit. zone”, ma la Germania al momento dell’invio non era più suddivisa in zone di occupazione. Nel maggio del 1949, più di un anno prima della spedizione della lettera, le tre zone di occupazione francese, inglese e americana si unirono nella cosiddetta “Trizona”, dando origine alla cosiddetta Germania Occidentale.
cei0578_isolato


Tra il 10 aprile 1949 ed il 31 luglio 1951 la lettera primo porto si affrancava con 20 lire mentre tra l’11 agosto 1948 ed il 31 luglio 1951 la soprattassa per la raccomandazione delle corrispondenze chiuse era di 35 lire. Dal 1° gennaio 1950 per l’invio di una lettera primo porto raccomandata si dovevano aggiungere in affrancatura anche le 10 lire del diritto di ricevuta, per un totale di 65 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da La Spezia il 5 giugno 1950 per Milano. Sul retro, bollo di transito di ambulante (ROMA TORINO 180E ?) datato 5 giugno 1950 e bollo in arrivo a Torino datato 6 giugno 1950.
cei0578_uno10lire_racc
Nello stesso periodo i porti successivi al primo si affrancavano anch’essi con 20 lire: una lettera secondo porto raccomandata si affrancava quindi con 85 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roma il 25 settembre 1950 per Venezia, dove giunse il giorno successivo.


©2016-2017 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati