60 lire Interpol

Il francobollo da 60 lire della serie dedicata alla XXIII Assemblea Generale della Commissione Internazionale di Polizia Criminale Interpol fu emesso il 9 ottobre 1954 e restò valido fino al 31 dicembre 1955, per un totale di circa tredici mesi.

Tra il 1° settembre 1951 ed il 30 giugno 1960 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’estero era di 60 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Biella il 20 dicembre 1954 per il Regno Unito (sull’annullo si legge 20.2.54-12, ma dev’essere 20.12.54 in quanto nel febbraio 1954 il francobollo non era ancora stato emesso).


Tra il 1° agosto 1951 ed il 30 giugno 1960 la lettera primo porto per l’interno si affrancava con 25 lire, mentre la soprattassa per la raccomandazione di una corrispondenza chiusa ammontava a 45 lire (fino al 30 settembre 1957). Fino al 31 agosto 1959 le corrispondenze raccomandate erano gravate anche di un ulteriore diritto per la ricevuta, pari a 10 lire. La lettera primo porto raccomandata, pertanto, si affrancava con 80 lire. La lettera sotto riportata, affrancata con il 60 lire Interpol e con il 20 lire della serie Turistica del 1953, fu spedita da Torino il 20 gennaio 1955 per Ceriale, dove giunse il giorno successivo.

Alle lettere aperte, invece, si applicava la soprattassa per la raccomandazione di una corrispondenza aperta, che ammontava a 25 lire (fino al 30 settembre 1957). La lettera primo porto raccomandata aperta, pertanto, si affrancava con 60 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Manerbio il 3 dicembre 1954 per Verolavecchia, dove giunse il giorno successivo. Nonostante l’indicazione “manoscritti” si utilizzò la tariffa lettera, in quanto era più economica ed il peso dell’invio ne consentiva l’uso.

Nello stesso periodo la lettera secondo porto si affrancava con il doppio del primo porto, quindi la lettera secondo porto raccomandata si affrancava con 105 lire, pari a 25 lire in più delle 80 lire della lettera precedente. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Tolentino l’11 ottobre 1954 per Torino, dove arrivò il giorno successivo.


©2016-2017 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati