Biglietti postali

Il biglietto postale è un intero postale costituito da un foglio di carta da lettera venduto dalle Poste già piegato e gommato, con spazi per la corrispondenza, l’indirizzo ed un’impronta di valore. Fu in uso per tutta la durata del periodo in lire della Repubblica e fino al 1975 fu venduto ad un prezzo superiore al valore dell’affrancatura.
In questa pagina sono raccolti i biglietti postali con valore in lire emessi in periodo di Repubblica. Ogni pagina contiene esempi d’uso di ogni biglietto postale nel periodo o nei vari periodi tariffari in cui è stato valido. Nell’omonima pagina della sezione oggetti postali, al contrario, i biglietti postali sono raggruppati per periodo tariffario, indipendentemente dai tipi sotto esposti.


Serie Democratica:
– 4 lire violetto scuro su grigio,
– 4 lire violetto scuro,
– 10 lire verde oliva,
– 20 lire azzurro.

Serie Quadriga:
25 lire azzurro.

Serie Siracusana:
25 lire viola,
30 lire bruno rosso,
40 lire rosso ciclamino,
– 60 lire azzurro e giallo,
120 lire azzurro e giallo.

Serie Castelli d’Italia:
– 200 lire Castello di Lerici,
– 300 lire Castello di Tolentino.

Emissioni commemorative:
– 120 lire campionati di baseball (1978),
150 lire campionati di sci nautico (1981),
– 200 lire festival Città di Trento (1982),
– 250 lire Natale (1982),
– 300 lire raduno Walser (1983),
– 300 lire Natale (1983),
– 400 lire Fiera di Roma (1984),
– 450 lire Italia ’85 (1985),
– 550 lire centenario del biglietto postale (1989),
– 650 lire sommergibili italiani (1990),
– 700 lire Genova ’92 (1992),
– 700 lire Celebrazioni galileiane (1992).


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati