Cartolina postale 15 lire Democratica

La cartolina postale da 15 lire della serie Democratica fu emessa nel 1949 e fu valida fino al 30 giugno 1960, per un totale di circa 11 anni.

Tra il 10 aprile 1949 ed il 31 luglio 1951 la tariffa per affrancare una cartolina era di 15 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Gradisca d’Isonzo il 22 novembre 1950 per Trieste.

La cartolina esisteva anche con Risposta Pagata, ovvero una cartolina di dimensioni doppie, piegata in due lungo il lato maggiore e con la piega tratteggiata per favorire lo strappo. Le due metà riportavano le diciture “con risposta pagata” (la metà utilizzata dal mittente) e “risposta” (l’altra metà riutilizzabile dal destinatario). L’esemplare sotto riportato fu spedito da Torino il 19 ottobre 1949 per Napoli, dove giunse il giorno successivo.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Portici il 23 dicembre 1949 per Roma.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Baselice (annullo frazionario) il 10 febbraio 1951 per San Bartolomeo in Galdo, dove arrivò il giorno stesso.
ceicp009_pura

Nella sottopagina qui linkata si sono alcuni esemplari di cartolina postale da 15 lire annullata in partenza con un bollo a targhetta.

L’esemplare sotto riportato è una cartolina spedita dalla Fiera del Levante di Bari il 19 settembre 1949 per Lanciano.


Tra l’11 agosto 1948 ed il 31 luglio 1951 la soprattassa per la raccomandazione di corrispondenze aperte ammontava a 20 lire mentre tra il 1° gennaio 1950 ed il 31 agosto 1959 le corrispondenze raccomandate erano gravate da un ulteriore diritto di ricevuta pari a 10 lire. Vi fu quindi un periodo in cui la cartolina raccomandata si affrancava con 45 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Bovino (annullo frazionario) l’11 gennaio 1950 per la città.


Tra il 10 aprile 1949 ed il 31 luglio 1951 la soprattassa per il recapito espresso ammontava a 40 lire e pertanto la cartolina espresso si affrancava con 55 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roma il 7 aprile 1950 per Bologna, dove giunse il giorno successivo.


La cartolina fu anche messa in vendita con la pubblicità del prodotto Leocrema. L’esemplare di cartolina sotto riportato fu spedito da Vittoria il 18 giugno 1951 per Vizzini, dove giunse il giorno successivo.


Tra il 1° agosto 1951 ed il 31 agosto 1959 la tariffa per affrancare una cartolina era di 20 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Monzuno (annullo con frazionario) il 28 agosto 1951 per Roma.

L’esemplare sotto riportato fu spedito dall’agenzia interna alla Banca Commerciale Italiana di Milano il 31 ottobre 1951 per Cadelbosco di Sopra, dove giunse il 2 novembre successivo.

L’esemplare sotto riportato, indirizzato all’attrice Rina Franchetti, fu spedito da Mantova il 1° gennaio 1952 per Roma.


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati