170 lire Castelli d’Italia

Il francobollo da 170 lire della serie Castelli d’Italia, raffigurante il Castello di Ostia, fu emesso il 22 settembre 1980 con validità permanente.

Tra il 1° novembre 1976 ed il 31 dicembre 1980 la tariffa per affrancare una lettera primo porto era di 170 lire mentre la sovrattassa per la raccomandazione ammontava a 350 lire: la lettera primo porto raccomandata si affrancava pertanto con 520 lire. L’esemplare sotto riportato, viaggiato nel periodo di soli tre mesi in cui fu possibile assolvere la tariffa per la lettera primo porto con il valore da 170 lire della serie Castelli d’Italia, fu spedito il 15 ottobre 1980 da Padova per la città. Il valore dei Castelli è accompagnato dal 350 lire Siracusana, valore della precedente serie ordinaria destinato nel periodo alla soprattassa di raccomandazione o recapito espresso.


Tra il 1° gennaio 1981 ed il 30 settembre dello stesso anno la tariffa per affrancare una fattura commerciale aperta era di 170 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Milano il 25 marzo 1981 per Sarmeola di Rubano.


Tra il 1° ottobre 1981 ed il 30 settembre 1982 la tariffa per affrancare una fattura commerciale aperta era di 250 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito il 13 novembre 1981 da Rubano.


Tra il 1° febbraio 1983 ed il 31 maggio 1984 la tariffa per affrancare una lettera tra 20 e 50 grammi era di 700 lire, mentre nello stesso periodo la soprattassa per la raccomandazione ammontava a 1000 lire. La lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata si affrancava pertanto con 1700 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Trappeto il 25 febbraio 1983 per Palermo, dove giunse il giorno successivo.


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati