200 lire Castelli d’Italia

Il francobollo da 200 lire della serie Castelli d’Italia, raffigurante il castello di Cerro al Volturno presso Isernia, fu emesso il 22 settembre 1980 con validità permanente. L’annullo speciale per il primo giorno di emissione fu in uso a Cerro al Volturno.


Tra il 1° gennaio 1981 ed 30 settembre 1981 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 200 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Treviso (annullo con targhetta) il 15 maggio 1981 per Padova.

Sull’esemplare sotto riportato, spedito da Rionero in Vulture nell’aprile 1981 per Roma, fu apposto un timbro giustificativo che recita “QUESTA CORRISPONDENZA POTEVA ESSERE RECAPITATA PRIMA SE FOSE STATO APPLICATO IL C.A.P.”. In realtà l’indirizzo aveva ben altri problemi oltre alla mancanza del CAP: innanzitutto non era stato specificato l’indirizzo ma una generica indicazione “Quirinale – Roma”. E’ poi necessario risalire alla carica di Giuseppe Zamberletti all’epoca: era un Deputato della Repubblica (lo fu dal 1968 al 1992, quando venne poi eletto al Senato), quindi la sua sede era la Camera dei Deputati a Montecitorio e non il Quirinale, residenza del Presidente della Repubblica. A riprova del corretto indirizzamento della lettera, sul retro c’è il bollo in arrivo della Camera dei Deputati.


Tra il 1° ottobre 1981 ed il 30 settembre 1982 la tariffa per affrancare una cartolina era di 200 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Peschici il 16 luglio 1982 per Milano


Tra il 1° febbraio 1983 ed il 31 maggio 1984 la tariffa per affrancare le stampe per l’interno era di 200 lire. Fanno parte della mia raccolta alcune cartoline in cui è presente solo l’indirizzo di destinazione, affrancate come stampe con il 200 lire Castelli d’Italia allo scopo di raccogliere esempi di targhette lineari meccaniche. Nessuno di essi presenta il bollo di arrivo o prove dell’effettivo percorso postale.

Vignola, 19 febbraio 1983:

Pesaro, 1° maggio 1983:

Genova, 4 maggio 1984:

Macerata, 29 maggio 1984:


Nota Bibliografica: le informazioni sulla carriera politica di Giuseppe Zamberletti sono state desunte dalle pagine ufficiali della Camera dei Deputati, che lo citano come parlamentare nella quinta legislatura (1968-1972), sesta legislatura (1972-1976), settima legislatura (1976-1979), ottava legislatura (1979-1983), nona legislatura (1983-1987) e decima legislatura (1987-1992).