Democratica

La serie “Democratica” è considerata la prima serie ordinaria repubblicana, nonostante i primi valori siano stati emessi prima della proclamazione della Repubblica.

Il 1° ottobre 1945, data di emissione, Vittorio Emanuele III era ancora re d’Italia ed Umberto II ricopriva la carica di Luogotenente Generale del Regno. I francobolli furono poi testimoni, durante il loro periodo di validità, di tutti gli avvenimenti storici che si susseguirono: l’abdicazione di Vittorio Emanuele III, la breve parentesi di regno di Umberto II, il referendum del giugno 1946 con la vittoria della Repubblica, le prime elezioni, la proclamazione della Costituzione.

Di seguito, per ogni francobollo dell’emissione, c’è una pagina dedicata agli oggetti postali ad esso associati. I colori sono quelli indicati nel catalogo CEI.


10 centesimi bruno rosso


20 centesimi bruno


25 centesimi verde turchese


40 centesimi grigio azzurro


50 centesimi violetto


60 centesimi verde scuro


80 centesimi rosa


1 lira verde


1,20 lire bruno rosso


2 lire cioccolato


3 lire carminio


4 lire arancio


5 lire azzurro


6 lire violetto


8 lire verde cupo


10 lire grigio ardesia


10 lire arancio


15 lire celeste


20 lire viola lilla


25 lire verde azzurro


30 lire oltremare


50 lire bruno rosso


100 lire carminio


Note bibliografiche
Informazioni generali sulla serie Democratica si trovano in F. Filanci, D. Bogoni “La serie della ricostruzione – Democratica”, Poste Italiane, seconda edizione del marzo 1995.
Le considerazioni sullo smaltimento dei valori in centesimi e sulla necessità di introdurre allo stesso tempo i tagli da 25 e da 50 centesimi si trovano nel testo di Franco Filanci “Il Novellario – Volume 4° – Da Una Repubblica all’altra“, edizioni CIF/Unificato 2016.