Italia al Lavoro

Questa serie ordinaria fu emessa il 1° ottobre 1950 ed era composta da 19 valori, dedicati ciascuno ad una regione italiana con la raffigurazione di un mestiere tipico. Al momento dell’emissione della serie le regioni erano effettivamente 19 perché Abruzzo e Molise furono separati dalla regione unica “Abruzzi e Molise” nel 1963.

I valori furono emessi con filigrana “Ruota Alata” del primo tipo, tranne il 100 ed il 200 lire, caratterizzati dalla filigrana ruota di tipo II; vennero poi riemessi con la filigrana “Ruota Alata” del terzo tipo tra il 1952 ed il 1955. Questi i 19 francobolli:

50 centesimi violetto azzurro – la fucina, Valle d’Aosta,

1 lira grigio lavagna – l’officina, Piemonte,

2 lire seppia – il cantiere, Lombardia,

5 lire grigio – il tornio, Toscana

6 lire bruno rosso – il tombolo, Abruzzi e Molise

10 lire verde – il telaio, Calabria

12 lire smeraldo – il timone, Veneto

15 lire azzurro nero – lo scalo, Liguria

20 lire violetto – la sciabica, Campania

25 lire giallo bruno – le arance, Sicilia

30 lire lilla – la vendemmia, Puglia

35 lire rosa rosso intenso – le olive, Basilicata

40 lire avana – il carro a vino, Lazio

50 lire violetto – le greggi, Sardegna

55 lire turchino – l’aratro, Umbria

60 lire vermiglio – il raccolto, Marche

65 lire verde mirto scuro – la canapa, Emilia Romagna

100 lire rosso bruno – il granoturco, Friuli Venezia Giulia

200 lire bruno oliva – il legname, Trentino Alto Adige

Alcuni valori della serie Italia al Lavoro furono riemessi tra il 1955 ed il 1957 con filigrana stelle del primo tipo e il 15 lire fu emesso nel marzo 1956 anche con filigrana stelle del secondo tipo:

50 centesimi violetto azzurro,
1 lira grigio lavagna,
2 lire seppia chiaro,
15 lire azzurro nero,
30 lire lilla
50 lire violetto chiaro,
65 lire verde bottiglia.


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati