200 lire Michelangiolesca

Il francobollo da 200 lire della serie Michelangiolesca fu emesso il 6 marzo 1961 con validità fino al 31 dicembre 1968; fuori corso dal 1° gennaio al 1° marzo 1969, acquistò quindi validità permanente. Diversi tipi furono emessi:
– 1961: dentellatura lineare 13¼, con filigrana stelle del I o IV tipo
– 1967: dentellatura a pettine 14¼

Tra il 1° luglio 1960 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare gli atti giudiziari in busta chiusa era di 200 lire. La genesi della tariffa era la seguente:
– lettera primo porto: 30 lire (1.7.1960 – 31.7.1965)
– raccomandazione di corrispondenza chiusa: 85 lire (1.9.1959 – 31.7.1965)
– avviso di ricevimento: 25 lire (1.9.1959 – 31.7.1965)
– raccomandazione di corrispondenza aperta (1.9.1959 – 31.7.1965)
L’oggetto sotto riportato fu spedito da Atessa il 6 marzo 1961 per Lanciano, dove giunse il giorno stesso. Trattasi di primo giorno d’uso dei francobolli della serie Michelangiolesca.


Tra il 1° luglio 1960 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare una lettera primo porto fino a 20 grammi per l’estero era di 70 lire; tra il 1° settembre 1959 ed il 31 luglio 1965 la soprattassa di posta aerea per lettere e cartoline destinate Australia ammontava a 140 lire ogni 5 grammi. Vi fu quindi un periodo in cui una lettera via aerea di 15 grammi destinata in Australia si affrancava con 70 + 3 x 140 = 490 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roma il 5 ottobre 1962 e fu affrancato con una coppia del 200 lire dentellato 13¼.


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati