1 lira Siracusana stelle

Il francobollo da 1 lira della serie Siracusana, non presente nella serie originaria con la filigana Ruota Alata, fu emesso con filigrana stelle a partire dal 1958:
– stelle I tipo nell’agosto del 1958,
– stelle II tipo il 27 gennaio 1958,
– stelle IV tipo oltre il 1961.

Tra il 1° agosto 1951 ed il 30 giugno 1960 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 25 lire. L’esemplare sotto riportato, affrancato con una combinazione del 6 lire Siracusana, della Lira Siracusana e del 15 lire Vergine di Lourdes, fu spedito da Monte Terminillo il 9 luglio 1958 per Torino. La quartina da una lira presenta la filigrana stelle del II tipo.

Nello stesso periodo le le lettere a tariffa ridotta si affrancavano con 13 lire, pari alla metà arrotondata di 25. All’epoca i porti successivi al primo si affrancavano con ulteriori 25 lire, quindi per affrancare una lettera secondo porto tra sindaci era necessario raddoppiare la tariffa di 13 lire, per un totale di 26 lire (erano comunque tollerate le lettere affrancate con 25 lire, pari al doppio esatto della tariffa dimezzata). L’esemplare sotto riportato, dove i francobolli da una lira integrano due esemplari del 12 lire Siracusana fu spedito da Chiaravalle il 22 ottobre 1958 per Ancona. I francobolli da 1 lira presentano la filigrana stelle del II tipo.

Stesse considerazioni per la lettera terzo porto tra sindaci, spedita da San Marcello il 31 ottobre 1958 per Ancona. Francobolli da 12 lire con filigrana stelle I e da una lira con filigrana stelle II.


Tra il 28 maggio 1957 ed il 31 luglio 1965 l’estratto conto delle amministrazioni dei giornali si affrancava con 1 lira. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Milano il 3 febbraio 1965 per Solara.


Tra il 1° luglio 1960 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 30 lire e di conseguenza la tariffa agevolata riservata alle corrispondenze tra sindaci e militari ammontava a 15 lire. La riduzione per le corrispondenze tra sindaci furono abolite con l’inizio del 1962. Non vi erano all’epoca molte tariffe che impiegavano il francobollo da una lira ma dopo il cambio tariffario del 1° luglio 1960 divenne molto utile per smaltire le rimanenze dei francobolli da 13 lire, non più utilizzabili isolati per affrancare le lettere primo porto a tariffa ridotta. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Sant’Ippolito il 19 settembre 1960 per Ancona, dove giunse il giorno stesso. I francobolli da una lira presentano filigrana stelle del I tipo.


Tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare i manoscritti era di 55 lire, mentre le corrispondenze tra sindaci, fino a tutto il 1961, godevano della tariffa ridotta al 50%. Tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 dicembre 1961, quindi, i manoscritti a tariffa ridotta si affrancavano con 28 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Castelleone di Suasa il 13 giugno 1960 per Ancona. I tre francobolli da una lira presentano filigrana stelle del I tipo. Due precisazioni: 1) la tariffa agevolata per i manoscritti era destinata solo ai sindaci e non alle corrispondenze dirette anche ai militari, a differenza delle agevolazioni per le lettere e le cartoline; 2) la tariffa di 27,50 si arrotondava a 28 lire perché non erano più in circolazione dei valori in centesimi. Il 50 centesimi dell’Italia al Lavoro, unico taglio rimasto inferiore alla lira, terminò la sua validità nel 1958.

L’oggetto sotto riportato è un manoscritto a tariffa ridotta dello stesso tipo del precedente, spedito da Montemarciano l’8 settembre 1958 per Ancona. La differenza è che i francobolli da una lira presentano in questo caso la filigrana stelle del II tipo.


Tra il 1° agosto 1965 ed il 15 agosto 1967 la tariffa per affrancare una lettera primo porto era di 40 lire, mentre tra il 1° gennaio 1966 ed il 24 marzo 1975 la soprattassa per la raccomandazione ammontava a 130 lire: vi fu quindi un periodo in cui la lettera primo porto raccomandata si affrancava con 170 lire. L’esemplare sotto riportato, affrancato con valori gemelli da una lira Siracusana e Michelangiolesca, fu spedito da Torino il 17 giugno 1966 per la città; fu bollato sul retro il 19 giugno successivo.