200 lire Siracusana fluorescente

Il francobollo da 200 lire della serie Siracusana fu riemesso fluorescente e con la vignetta modificata il 6 maggio 1968 con validità fino al 30 novembre 1977, per un totale di nove anni e sette mesi. Il motivo di una messa fuori corso anticipata rispetto al resto della Siracusana (4 gennaio 1988) fu dovuto alla scoperta di una falsificazione.

Tra il 16 agosto 1967 ed il 24 marzo 1975 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 50 lire; tra il 1° gennaio 1966 ed il 24 marzo 1975 la soprattassa per la raccomandazione ammontava a a 130 lire e tra il 1° gennaio 1966 ed il 30 marzo 1974 la soprattassa per il recapito espresso ammontava a 150 lire. Vi fu quindi un periodo in cui una lettera primo porto raccomandata espresso si affrancava con 50 + 150 + 130 = 330 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Rapallo il 15 dicembre 1970 per Torino, dove giunse il 17 dicembre successivo.


Con il cambio tariffario del 16 agosto 1967 i porti successivi al primo si raggrupparono in scaglioni tariffari. Tra il 16 agosto 1967 ed il 24 marzo 1975 la lettera tra 20 e 100 grammi si affrancava con 100 lire, mentre tra il 1° gennaio 1966 ed il 30 marzo 1974 la soprattassa per il recapito espresso ammontava a 150 lire. La lettera tra 20 e 100 grammi espresso si affrancava quindi con 250 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Bologna il 15 novembre 1972 per la città.


Tra il 16 agosto 1967 ed il 24 marzo 1975 la tariffa per affrancare gli atti giudiziari spediti come manoscritti era di 425 lire, calcolata come segue:
– 125 lire manoscritti (16.8.1967 – 24.3.1975)
– 130 lire raccomandazione dei manoscritti (1.1.1966 – 24.3.1975)
– 40 lire avviso di ricevimento (16.8.1967 – 24.3.1975)
– 130 lire raccomandazione dell’avviso di ricevimento (1.1.1966 – 24.3.1975)
L’esemplare sotto riportato fu spedito da Castelcapuano il 10 luglio 1974 per Roma.


Tra il 25 marzo 1975 ed il 31 dicembre dello stesso anno la tariffa per affrancare una lettera tra 20 e 50 grammi era di 180 lire, mentre la soprattassa per la raccomandazione ammontava a 200 lire. La lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata si affrancava pertanto con 380 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Casalserugo il 14 aprile 1975 per Padova. Entrambi i francobolli presentano fluorescenza candida.


Tra il 1° gennaio 1976 ed il 31 ottobre 1976 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 150 lire, mentre la soprattassa per la raccomandazione era di 150 lire. La lettera primo porto raccomandata, pertanto, si affrancava con 400 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Rioveggio il 16 marzo 1976 per Pian del Voglio, dove arrivò il giorno successivo.


E’ possibile vedere all’ultravioletto che le buste del 1970 e del 1972 sono affrancate con il francobollo che presenta fluorescenza giallastra (per il 200 lire: catalogo CEI 1100) mentre la busta del 1976 è affrancata con il valore più recente che presenta fluorescenza bianco candida (catalogo CEI 1100 I).


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati