60 lire espresso Democratica

Il francobollo da 60 lire per il recapito espresso della serie Democratica fu emesso il 10 dicembre 1947 e restò valido fino al 31 marzo 1958, per un totale di 10 anni e 3 mesi.

Tra il 10 aprile 1949 ed il 31 luglio 1951 la lettera primo porto per l’interno si affrancava con 20 lire, mentre la sovrettassa per il recapito espresso delle corrispondenze ammontava a 40 lire. La lettera primo porto espresso si affrancava pertanto con 60 lire. Il francobollo da 60 lire, emesso quando la soprattassa per il recapito espresso di corrispondenze per l’estero ammontava a 60 lire, fu riutilizzato in ambito nazionale quando la tariffa divenne di 60 lire. Perché potesse essere utilizzato isolato per affrancare una lettera primo porto per espresso vi fu però una deroga al regolamento: non sarebbe stato possibile, infatti, assolvere con francobolli per il recapito espresso anche la tariffa per la lettera. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Firenze il 7 maggio 1951 per Orbetello e fu lavorato dal messaggere Firenze Empoli Pisa.

Un altro oggetto con la medesima tariffa ed affrancatura, spedito da Ala per Padova il 16 aprile 1951 (arrivo il giorno successivo), lavorato il giorno stesso della spedizione dal messaggere Trento Verona.


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati