5 lire Posta Aerea Democratica

Il francobollo da 5 lire della serie di Posta Aerea Democratica fu emesso il 3 ottobre 1945 con filigrana Ruota Alata del I tipo e restò valido fino al 12 maggio 1992, per un totale di più di 46 anni. Il 26 maggio 1962 lo stesso valore fu riemesso con filigrana stelle del IV tipo.

Tra il 1° agosto 1947 ed il 10 agosto 1948 la tariffa per affrancare una lettera primo porto era di 10 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roma il 17 luglio 1948 per Trieste, dove giunse il giorno successivo. Trattasi di uso per la Posta Ordinaria.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Padova (annullo con targhetta) il 20 luglio 1948 per Agordo, dove giunse il giorno successivo.

L’esemplare sotto riportato fu spedito dall’agenzia postale presso le acciaierie Ansaldo a Cornigliano il 22 giugno 1948 per Napoli, dove giunse il giorno successivo. Nella parte inferiore dell’annullo si legge “AG. ANSALDO”.


Tra l’11 agosto 1948 ed il 9 aprile 1949 la lettera primo porto per l’interno si affrancava con 15 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roma Senato il 18 agosto 1948 per Napoli, dove giunse il giorno successivo. Anche questo è un uso per Posta Ordinaria.


Tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare le stampe era di 10 lire e i porti successivi al primo si affrancavano con ulteriori 10 lire ogni ulteriori 50 grammi: le stampe secondo porto si affrancavano quindi con 20 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Teramo il 25 giugno 1962 per Nereto, dove giunse il giorno successivo. Francobolli con filigrana stelle del IV tipo nel 1° mese d’uso.


Tra il 1° luglio 1960 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare una lettera era di 30 lire mentre tra il 1° settembre 1961 ed il 30 marzo 1974 la soprattassa per gli invii interni di Posta Aerea ammontava a 10 lire: vi fu quindi un periodo in cui la lettera per l’interno via aerea si affrancava con 40 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Cibali il 3 aprile 1963 per Cagliari, dove giunse il giorno successivo. Uso della coppia del 5 lire in tariffa per assolvere la soprattassa.