6 lire su 3,20 Posta Aerea Democratica

Il francobollo da 3,20 lire della serie di Posta Aerea Democratica terminò la sua validità il 30 giugno 1946. Le rimanenze furono soprastampate con un nuovo valore di 6 lire: il francobollo fu emesso il 1° luglio 1947 e restò valido fino al 31 marzo 1958, per un totale di 10 anni e 9 mesi.

Tra il 1° agosto 1947 ed il 10 agosto 1948 la tariffa per affrancare una lettera primo porto era di 10 lire. Nello stesso periodo la soprattassa per la posta aerea per le lettera per l’interno era di 6 lire ogni 5 grammi, quindi una lettera primo porto via aerea per l’interno si affrancava con 16 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Milano il 20 settembre 1947 per Lucca dove arrivò il giorno stesso tramite il volo speciale organizzato in occasione del XXII Congresso Filatelico Italiano. Il bollo in arrivo è quello commemorativo della manifestazione. E’ poco comune l’uso del francobollo da 6 su 3,20 lire Posta Aerea per assolvere la sovrattassa di Posta Aerea.


Tra il 1° agosto 1947 ed il 10 agosto 1948 la tariffa per affrancare le stampe era di 3 lire mentre nello stesso periodo la soprattassa per la raccomandazione delle corrispondenze aperte ammontava a 10 lire: le stampe raccomandate si affrancavano pertanto con 13 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Milano il 3 maggio 1948 per Aosta, dove giunse il 5 maggio successivo. Trattasi di uso per Posta Ordinaria.


Tra l’11 agosto 1948 ed il 9 aprile 1949 la tariffa per affrancare una cartolina per l’interno era di 12 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Siena il 30 settembre 1948 per Asciano. Trattasi di uso del francobollo per Posta Ordinaria.


Tra l’11 agosto 1948 ed il 31 luglio 1951 la tariffa per affrancare una cartolina illustrata con testo inferiore a cinque parole di convenevoli era di 6 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Pieve di Cadore (annullo con targhetta) il 19 dicembre 1948 per Bassano del Grappa. Trattasi di uso per Posta Ordinaria.


Tra il 1° agosto 1951 ed il 30 giugno 1960 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 25 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roma il 16 ottobre 1955 per Ormelle, dove giunse il 18 ottobre successivo. Trattasi di uso per Posta Ordinaria.


Fanno parte della mia raccolta alcune cartoline in corso particolare in cui il 6 lire è annullato col bollo celebrativo di manifestazioni o celebrazioni.

Manifestazione filatelica di Viareggio del 1947, fuori tariffa (all’epoca la cartolina si affrancava con 8 lire mentre le cartoline illustrate a tariffa ridotta si affrancavano con 5 lire per cinque parole o 3 lire per data e firma).
L’annullo era finora noto usato soltanto il 6 ed il 7 settembre 1947, questo documento è dell’8 settembre.

Mostra a Milano con onoranze a Filippo Turati e Claudio Treves, in tariffa per cartolina entro 5 parole.
L’annullo era finora noto usato a partire dal 10 ottobre 1948, questo documento è del 9 ottobre.


Nota bibliografica: E’ il Catalogo Enciclopedico Italiano 2008/2009 che afferma come il 6 su 3,20 lire sia molto raro quando usato per assolvere la sovrattassa di posta aerea interna.