5 lire Posta Pneumatica

Il francobollo da 5 lire destinato alla soprattassa per l’invio della corrispondenza mediante posta pneumatica fu emesso il 15 novembre 1947 e rimase valido fino al 12 febbraio 1992, per un totale di più di 44 anni.

Tra l’11 agosto 1948 ed il 30 settembre 1957 la soprattassa per l’invio della corrispondenza mediante posta pneumatica ammontava a 5 lire.

Tra il 1° agosto 1951 ed il 30 giugno 1960 la tariffa per affrancare una lettera primo porto per l’interno era di 25 lire: vi fu quindi un periodo in cui la lettera primo porto per posta pneumatica si affrancava con 30 lire. L’esemplare sotto riportato (affrancato per il primo porto con il 25 lire Italia al Lavoro) fu spedito da Milano il 28 aprile 1952 per Napoli, dove giunse il 30 aprile successivo.

L’esemplare sotto riportato (affrancato per il primo porto con il 25 lire Santa Chiara) fu spedito da Roma il 14 luglio 1953 per Ortisei.

Tra il 1° agosto 1951 ed il 30 settembre 1957 la soprattassa per il recapito espresso delle corrispondenze ammontava a 50 lire: vi fu quindi un periodo in cui la lettera primo porto espresso per posta pneumatica si affrancava con 25 + 50 + 5 = 80 lire. L’esemplare sotto riportato, in cui la tariffa per la lettera fu assolta con il 25 lire Festa della Montagna e la soprattassa per l’espresso fu assolta con il 50 lire Espresso, fu spedito da Milano il 17 agosto 1953 per Bologna, dove giunse il giorno successivo.