Lettera per l’interno

In questa pagina si catalogano le lettere per l’interno e gli invii diretti a paesi esteri per i quali la tariffa agevolata è eguale a quella degli invii per l’interno. Ogni sottopagina elenca i vari oggetti, preceduti dal link al periodo precedente e seguiti dal link al periodo successivo.


Dal 1° aprile 1945 al 31 gennaio 1946,
tariffe in vigore al momento dell’emissione della serie Democratica:

– Lettera nel distretto: 1 lira
– Lettera fuori distretto: 2 lire
Servizi Accessori:
– Lettera nel distretto raccomandata: 6 lire (1 + 5)
– Lettera nel distretto raccomandata aperta: 3,40 (1 + 2,40)
– Lettera nel distretto da recapitarsi per espresso: 6 lire (1 + 5)
– Lettera nel distretto raccomandata espresso: 11 lire (1 + 5 + 5)
Lettera fuori distretto raccomandata: 7 lire (2 + 5)
– Lettera fuori distretto raccomandata aperta: 4,40 lire (2 + 2,40)
– Lettera fuori distretto da recapitarsi per espresso: 7 lire (2 + 5)
– Lettera fuori distretto raccomandata espresso: 12 lire (2 + 5 + 5)
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 1 lira (50% di 2 lire)

Dal 1° febbraio 1946 al 24 marzo 1947 (porti di 15 grammi),
tariffe in vigore al momento della proclamazione della Repubblica:

– Lettera nel distretto: 3 lire
– Lettera fuori distretto: 4 lire
Servizi Accessori:
Lettera nel distretto raccomandata: 13 lire (3 + 10)
Lettera nel distretto raccomandata aperta: 8 lire (3 + 5)
– Lettera nel distretto da recapitarsi per espresso: 13 lire (3 + 10)
– Lettera nel distretto raccomandata da recapitarsi per espresso: 23 lire (3 + 10 + 10)
– Lettera nel distretto raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 18 lire (3 + 5 + 10)
Lettera fuori distretto raccomandata: 14 lire (4 + 10)
Lettera fuori distretto raccomandata aperta: 9 lire (4 + 5)
Lettera fuori distretto da recapitarsi per espresso: 14 lire (4 + 10)
Lettera fuori distretto raccomandata da recapitarsi per espresso: 24 lire (4 + 10 + 10)
– Lettera fuori distretto raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 19 lire (4 + 5 + 10)
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 2 lire (50% di 4 lire)
Porti successivi:
Lettera secondo porto fuori distretto: 8 lire (4 x 2)
Lettera secondo porto fuori distretto raccomandata: 18 lire (4 x 2 + 10)

Dal 25 marzo 1947 al 31 luglio 1947:
– Lettera nel distretto: 3 lire
– Lettera fuori distretto: 6 lire
Servizi accessori:
– Lettera nel distretto raccomandata: 18 lire (3 + 15)
– Lettera nel distretto raccomandata aperta: 10 lire (3 + 7)
– Lettera nel distretto da recapitarsi per espresso: 18 lire (3 + 15)
– Lettera nel distretto raccomandata da recapitarsi per espresso: 33 lire (3 + 15 + 15)
– Lettera nel distretto raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 25 lire (3 + 7 + 15)
– Lettera fuori distretto raccomandata: 21 lire (6 + 15)
Lettera fuori distretto raccomandata aperta: 13 lire (6 + 7)
– Lettera fuori distretto da recapitarsi per espresso: 21 lire (6 + 15)
Lettera fuori distretto raccomandata da recapitarsi per espresso: 36 lire (6 + 15 + 15)
– Lettera fuori distretto raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 28 lire (6 + 7 + 15)
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 3 lire (50% di 6 lire)
Porti successivi:
Lettera secondo porto raccomandata nel distretto: 21 lire (3 x 2 + 15)
Lettera sesto porto raccomandata fuori distretto: 51 lire (6 x 6 + 15)

Dal 1° agosto 1947 è abolita la riduzione entro il distretto, tariffe fino al 10 agosto 1948:
Lettera: 10 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 30 lire (10 + 20)
– Lettera raccomandata aperta: 20 lire (10 + 10)
Lettera da recapitarsi per espresso: 35 lire (10 + 25)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 55 lire (10 + 20 + 25)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 45 lire (10 + 10 + 25)
Tariffe agevolate:
– 
Lettera tra sindaci o per militari: 5 lire (50% di 10 lire)
Porti successivi:
Lettera secondo porto raccomandata: 40 lire (10 x 2 + 20)
Lettera secondo porto raccomandata da recapitarsi per espresso: 65 lire (10 x 2 + 20 + 25)
Altri servizi:
Lettera per Posta Aerea: 16 lire (10 + 6 per i primi 5 grammi)

Dall’ 11 agosto 1948 al 9 aprile 1949:
Lettera: 15 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 50 lire (15 + 35)
Lettera raccomandata aperta: 35 lire (15 + 20)
Lettera da recapitarsi per espresso: 50 lire (15 + 35)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 85 lire (15 + 35 + 35)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 70 lire (15 + 20 + 35)
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 7,50 lire (50% di 15 lire)
Porti successivi:
Lettera secondo porto raccomandata da recapitarsi per espresso: 100 lire (2 x 15 + 35 + 35)

Dal 10 aprile 1949 al 31 dicembre 1949:
Lettera: 20 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 55 lire (20 + 35)
Lettera raccomandata aperta: 40 lire (20 + 20)
Lettera da recapitarsi per espresso: 60 lire (20 + 40)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 95 lire (20 + 35 + 40)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 80 lire (20 + 20 + 40)
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 10 lire (50% di 20 lire)
Porti successivi:
Lettera secondo porto: 40 lire (20 x 2)
Lettera secondo porto raccomandata: 75 lire (20 x 2 + 35)
Lettera secondo porto raccomandata da recapitarsi per espresso: 115 lire (20 x 2 + 35 + 40)

Dal 1° gennaio 1950 al 31 luglio 1951:
Lettera: 20 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 65 lire (20 + 35 + 10*)
– Lettera raccomandata aperta: 50 lire (20 + 20 + 10*)
Lettera da recapitarsi per espresso: 60 lire (20 + 40)
Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 105 lire (20 + 35 + 10* + 40)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 90 lire (20 + 20 + 10* + 40)
Porti successivi:
Lettera secondo porto: 40 lire (20 x 2)
Lettera secondo porto raccomandata: 85 lire (20 x 2 + 35 + 10*)
Lettera terzo porto raccomandata espresso: 145 lire (20 x 3 + 35 + 10* + 40)
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 10 lire (50% di 20 lire)
– Dal 1° aprile 1950: lettere per Somalia con tariffa interna.
– Dal 1° giugno 1950: lettere per Francia, Algeria e Andorra con tariffa interna (fino 100 g).
*= diritto di ricevuta per corrispondenze registrate, 10 lire

Dal 1° agosto 1951 al 30 settembre 1957:
Lettera: 25 lire
Servizi Accessori:
Lettera raccomandata: 80 lire (25 + 45 + 10*)
Lettera raccomandata aperta: 60 lire (25 + 25 + 10*)
Lettera da recapitarsi per espresso: 75 lire (25 + 50)
Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 130 lire (25 + 45 + 10* + 50)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 110 lire (25 + 25 + 10* + 50)
Lettera raccomandata servizio riscossioni: 70 lire (25 + 45)**
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 13 lire (arrotondamento di 12,5 lire, 50% di 25)
Lettera secondo porto tra sindaci o per militari: 26 lire (13 x 2, tollerate anche 25)
– Lettera per Francia, Algeria, Andorra, Somalia: 25 lire
Porti successivi:
Lettera secondo porto: 50 lire (25 x 2),
Lettera secondo porto raccomandata: 105 lire (25 x 2 + 45 + 10*)
Lettera secondo porto espresso: 100 lire (25 x 2 + 50)
Lettera secondo porto raccomandata espresso: 155 lire (25 x 2 + 45 + 10* + 50)
Lettera terzo porto: 75 lire (25 x 3),
Lettera terzo porto raccomandata: 130 lire (25 x 3 + 45 + 10*)
Lettera sesto porto: 150 lire (25 x 6)
Lettera dodicesimo porto raccomandata: 355 lire (25 x 12 + 45 + 10*)
Altri servizi:
Posta aerea (soprattassa di 10 lire fino al 31 agosto 1953, poi abolita):
Lettera via aerea da recapitarsi per espresso: 85 lire (25 + 50 + 10)
Posta pneumatica: 5 lire
Lettera inoltrata per posta pneumatica: 30 lire (25 + 5)
Lettera espresso inoltrata per posta pneumatica: 80 lire (25 + 50 + 5)
*= diritto di ricevuta per corrispondenze registrate, 10 lire
**= corrispondenza di servizio esente dal diritto di ricevuta di 10 lire.

Dal 1° ottobre 1957 al 31 agosto 1959:
Lettera: 25 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 110 lire (25 + 75 + 10*)
Lettera raccomandata aperta: 85 lire (25 + 50 + 10*)
Lettera da recapitarsi per espresso: 100 lire (25 + 75)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 185 lire (25 + 75 + 10* + 75)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 160 lire (25 + 50 + 10* + 75)
Lettera raccomandata servizio riscossioni: 100 lire (25 + 75)**
Tariffe agevolate:
– Lettera tra sindaci o per militari: 13 lire (arrotondamento di 12,5 lire, 50% di 25)
Lettera tra sindaci raccomandata: 98 lire (13 + 75 + 10*)
– Lettera per Francia, Algeria, Andorra, Somalia: 25 lire
Porti successivi:
Lettera secondo porto: 50 lire (25 x 2)
Lettera secondo porto raccomandata: 135 lire (25 x 2 + 75 + 10*)
Lettera secondo porto espresso: 125 lire (25 x 2 + 75)
Lettera secondo porto raccomandata espresso: 210 lire (25 x 5 + 75 + 10* + 75)
Lettera terzo porto: 75 lire (25 x 3)
Lettera terzo porto raccomandata espresso: 235 lire (25 x 3 + 75 + 10* + 75)
Lettera quarto porto raccomandata espresso: 260 lire (25 x 4 + 75 + 10* + 75)
Lettera quinto porto: 125 lire (25 x 5)
*= diritto di ricevuta per corrispondenze registrate, 10 lire
**= corrispondenza di servizio esente dal diritto di ricevuta di 10 lire.

Dal 1° settembre 1959 viene abolito il diritto di ricevuta e sono modificate le tariffe, valide fino al 30 giugno 1960:
Lettera: 25 lire
Servizi Accessori:
Lettera raccomandata: 110 lire (25 + 85)
– Lettera raccomandata aperta: 85 lire (25 + 60)
Lettera da recapitarsi per espresso: 100 lire (25 + 75)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 185 lire (25 + 85 + 75)
– Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 160 lire (25 + 60 + 75)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Francia, Algeria, Andorra, Somalia*: 25 lire
Porti successivi:
Lettera secondo porto: 50 lire (25 x 2)
Lettera secondo porto raccomandata: 135 lire (25 x 2 + 85)
Lettera secondo porto espresso: 125 lire (25 x 2 + 75)
Lettera terzo porto raccomandata: 160 lire (25 x 3 + 85)
Lettera terzo porto raccomandata espresso: 235 lire (25 x 3 + 85 + 75)
Variazioni:
* il 1° luglio 1960 cessò l’Amministrazione Fiduciaria Italiana della Somalia e l’agevolazione;

Dal 1° luglio 1960 il primo porto passa a 20 grammi, tariffe fino al 31 luglio 1965:
Lettera: 30 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 115 lire (30 + 85)
Lettera raccomandata aperta: 90 lire (30 + 60)
Lettera da recapitarsi per espresso: 105 lire (30 + 75)
Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 190 lire (30 + 85 + 75)
Lettera raccomandata aperta da recapitarsi per espresso: 165 lire (30 + 60 + 75)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Francia, Algeria*, Andorra: 30 lire
Lettera tra sindaci e per militari: 15 lire (50% di 30 lire)**
Porti successivi (20 lire per i porti oltre il primo):
Lettera secondo porto raccomandata: 135 lire (30 + 20 + 85)
Lettera terzo porto: 70 lire (30 + 20 x 2)
Lettera sesto porto raccomandata: 215 lire (30 + 20 x 5 + 85)
Variazioni:
* il 3 luglio 1962 l’Algeria divenne indipendente e perse la tariffa ridotta equiparata alla Francia,
**il 31 dicembre 1961 cessò l’agevolazione al 50% per le corrispondenze tra sindaci.

Dal 1° agosto 1965 non si distingue più raccomandazione aperta e chiusa, tariffe fino al 31 dicembre 1965:
Lettera: 40 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 130 lire (40 + 90)
Lettera da recapitarsi per espresso: 160 lire (40 + 120)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 250 lire (40 + 90 + 120)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ.: 40 lire

Dal 1° gennaio 1966 al 15 agosto 1967:
Lettera: 40 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 170 lire (40 + 130)
Lettera da recapitarsi per espresso: 190 lire (40 + 150)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 320 lire (40 + 130 + 150)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 40 lire
Porti successivi:
Lettera secondo porto: 80 lire (40 x 2)
Lettera secondo porto raccomandata: 210 lire (40 x 2 + 130)

Dal 16 agosto 1967 i porti successivi al primo si raggruppano in scaglioni, tariffe valide fino al 30 marzo 1974:
Lettera: 50 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 180 lire (50 + 130)
Lettera da recapitarsi per espresso: 200 lire (50 + 150)
Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 330 lire (50 + 130 + 150)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 50 lire
Porti successivi:
Lettera tra 20 e 100 grammi: 100 lire
Lettera tra 20 e 100 grammi raccomandata: 230 lire (100 + 130)
Lettera tra 20 e 100 grammi da recapitarsi per espresso: 250 lire (100 + 150)
Lettera tra 20 e 100 grammi raccomandata da recapitarsi per espresso: 380 lire (100 + 130 + 150)
Lettera tra 500 e 1000 grammi: 1500 lire

Dal 31 marzo 1974 al 24 marzo 1975:
Lettera: 50 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 180 lire (50 + 130)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 300 lire (50 + 250)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 430 lire (50 + 130 + 250)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 50 lire
Porti successivi:
Lettera tra 20 e 100 grammi: 100 lire
Lettera tra 20 e 100 grammi raccomandata: 230 lire (100 + 130)

Dal 25 marzo 1975 si modificano anche gli scaglioni in cui si raggruppano i porti successivi, tariffe fino al 31 dicembre 1975:
Lettera: 100 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 300 lire (100 + 200)
Lettera da recapitarsi per espresso: 350 lire (100 + 250)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 550 lire (100 + 200 + 250)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 100 lire
Porti Successivi:
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 380 lire (180 + 200)

Dal 1° gennaio 1976 al 31 ottobre 1976:
Lettera: 150 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 400 lire (150 + 250)
Lettera da recapitarsi per espresso: 450 lire (150 + 300)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 700 lire (150 + 250 + 300)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 150 lire
Porti successivi:
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 520 lire (270 + 250)

Dal 1° novembre 1976 al 31 dicembre 1980:
Lettera: 170 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 520 lire (170 + 350)
Lettera da recapitarsi per espresso: 520 lire (170 + 350)
Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 870 lire (170 + 350 + 350)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 170 lire
Porti successivi:
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 670 lire (320 + 350)
Lettera tra 20 e 50 grammi da recapitarsi per espresso: 670 lire (320 + 350)
Lettera tra 100 e 250 grammi: 900 lire
Altri servizi:
Lettera raccomandata contrassegno: 870 lire (170 + 350 + 350)

Dal 1° gennaio 1981 al 30 settembre 1981:
Lettera: 200 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 600 lire (200 + 400)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 700 lire (200 + 500)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 1100 lire (200 + 400 + 500)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 200 lire
Porti successivi:
Lettera tra 20 e 50 grammi: 400 lire.

Dal 1° ottobre 1981 al 30 settembre 1982:
Lettera: 300 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 900 lire (300 + 600)
Lettera da recapitarsi per espresso: 1000 lire (300 + 700)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 1600 lire (300 + 600 + 700)
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 300 lire

Dal 1° ottobre 1982 al 31 gennaio 1983:
Lettera: 350 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 1050 lire (350 + 700)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 1150 lire (350 + 800)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 1850 lire (350 + 700 + 800)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 350 lire
Porti successivi:
Lettera tra 20 e 50 grammi: 600 lire

Dal 1° febbraio 1983 al 31 maggio 1984:
Lettera: 400 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 1400 lire (400 + 1000)
Lettera da recapitarsi per espresso: 1400 lire (400 + 1000)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 2400 lire (400 + 1000 + 1000)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 400 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 1700 lire (700 + 1000)
Lettera tra 100 e 250 grammi raccomandata: 2900 lire (1900 + 1000)

Dal 1° giugno 1984 al 12 novembre 1985:
Lettera: 450 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 1950 lire (450 + 1500)
Lettera da recapitarsi per espresso: 1950 lire (450 + 1500)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 3450 lire (450 + 1500 + 1500)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 450 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi espresso: 2400 lire (900 + 1500)

Dal 13 novembre 1985 al 15 novembre 1986:
Lettera: 550 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 2550 lire (550 + 2000)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 2550 lire (550 + 2000)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 4550 lire (550 + 2000 + 2000)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 550 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi: 1100 lire
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 3100 lire (1100 + 2000)

Dal 16 novembre 1986 al 29 febbraio 1988:
Lettera: 600 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 2800 lire (600 + 2200)
Lettera da recapitarsi per espresso: 3000 lire (600 + 2400)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 5200 lire (600 + 2200 + 2400)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Lussemburgo, Olanda: 600 lire
– Lettera per Regno Unito, Irlanda: 600 lire (dal 1° gennaio 1987)
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi: 1200 lire
Lettera tra 50 e 100 grammi: 1600 lire

Dal 1° marzo 1988 al 31 dicembre 1989:
Lettera: 650 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 3050 lire (650 + 2400)
Lettera da recapitarsi per espresso: 3050 lire (650 + 2400)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 5450 lire (650 + 2400 + 2400)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Regno Unito: 550 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 3700 lire (1300 + 2400)

Dal 1° gennaio 1990 al 30 giugno 1990:
Lettera: 700 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 3500 lire (700 + 2800)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 3500 lire (700 + 2800)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 6300 lire (700 + 2800 + 2800)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania Occ., Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna: 700 lire

Dal 1° luglio 1990 al 15 gennaio 1992:
Lettera: 750 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 3950 lire (750 + 3200)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 3750 lire (750 + 3000)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 6950 lire (750 + 3200 + 3000)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania*, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna: 750 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi: 1500 lire
* Unificazione tedesca dal 3 ottobre 1990

Dal 16 gennaio 1992 si riorganizzano gli scaglioni per i porti successivi al primo, tariffe valide fino al 31 maggio 1995:
Lettera: 750 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 3950 lire (750 + 3200)
Lettera da recapitarsi per espresso: 3750 lire (750 + 3000)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 6950 lire (750 + 3200 + 3000)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna: 750 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 100 grammi raccomandata: 5050 lire (1850 + 3200)
Lettera tra 20 e 100 grammi da recapitarsi per espresso: 4850 lire (1850 + 3000)

Dal 1° giugno 1995 al 4 maggio 1997:
Lettera: 750 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 4150 lire (750 + 3400)
Lettera da recapitarsi per espresso: 3750 lire (750 + 3000)
Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 7150 lire (750 + 3400 + 3000)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna: 750 lire
Altri porti:
Lettera tra 20 e 100 grammi: 1850 lire
Lettera tra 20 e 100 grammi raccomandata: 5250 lire (1850 + 3400)

Dal 5 maggio 1997 al 3 giugno 1999:
Lettera: 800 lire
Servizi accessori:
Lettera raccomandata: 4800 lire (800 + 4000)
Lettera da recapitarsi per espresso: 4400 lire (800 + 3600)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 8400 lire (800 + 4000 + 3600)
Tariffe agevolate:
– Lettera per Austria, Andorra, Belgio, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia: 800 lire
dal 19 luglio 1997:
– Lettera per tutti i paesi dell’Unione Europea: 800 lire.
Altri servizi:
– Lettera assicurata convenzionale: 6400 (800 + 4000 raccomandazione + 1600)
Altri porti:
Lettera tra 20 e 50 grammi: 1800 lire
Lettera tra 20 e 50 grammi raccomandata: 5800 lire (1800 + 4000)
Lettera tra 50 e 100 grammi: 2000 lire

Dal 4 giugno 1999 nuove tariffe e nuovi scaglioni oltre i 20 grammi, tariffe valide fino al 20 giugno 1999 (vedi nota):
Lettera: 800 lire
Servizi accessori:
– Lettera raccomandata: 4800 lire (800 + 4000)
– Lettera da recapitarsi per espresso: 4400 lire (800 + 3600)
– Lettera raccomandata da recapitarsi per espresso: 8400 lire
Tariffe agevolate:
– Lettera per tutti i paesi dell’Unione Europea: 800 lire

Con l’introduzione del corriere ordinario e del corriere prioritario, dal 21 giugno 1999 la lettera primo porto confluì nella voce generica “Corriere” assieme ad altri oggetti postali.


Nota bibliografica: in merito alla scomparsa dal tariffario della voce “Lettera” ed alla contemporanea introduzione delle voci “Corriere Ordinario” o “Corriere Prioritario”, è opportuno notare alcune discrepanze rilevate tra le principali fonti bibliografiche consultate.

Il Catalogo Unificato di Storia Postale, edizione 2011-2013, Terzo volume “Servizio Corrispondenze Repubblica Italiana”, nel capitolo dedicato alle lettere, spiega come il 21 giugno 1999 la voce “Lettera” sia stata sostituita nel tariffario postale dalla voce “Corriere”, ordinario o prioritario. Contrariamente a questa premessa, però, la tabella delle tariffe contiene una riga per le lettere dal 4.6.1999 al 30.9.2000 e la tabella delle valutazioni cita le lettere dal 5.5.1997 al 30.9.2000. Com’è possibile, visto che dopo il 20 giugno 1999 non si dovrebbe più parlare di lettere? A maggior ragione, nei capitoli dedicati al Corriere Ordinario ed al Corriere Prioritario lo stesso testo fa cominciare le tabelle delle tariffe e delle valutazioni il 21 giugno 1999.

Nella tabella delle tariffe 4.6.1999 – 30.9.2000 del testo Carobene, Gabbini, Macrelli AICPM 1974-2004 Storia dell’Associazione e tariffe postali italiane 1863 – 2000, AICPM 2005 si trovano le voci “Corriere Prioritario” e “Lettera” mentre non c’è la voce “Corriere Ordinario”.

Infine, in Crevato-Selvaggi (a cura di) “La Repubblica Italiana“, Poste Italiane 2003 nel capitolo “Le Poste – Ordinamento e Tariffe”, la tabella relativa alla tariffa lettera si interrompe il 20 giugno 1999 (in accordo con la spiegazione teorica del Catalogo Unificato, ma in disaccordo con le tabelle del medesimo). Non è però citato il cambio di tariffa degli scaglioni oltre 20 grammi avvenuto tra il 3 ed il 4 giugno precedente, a differenza di Catalogo Unificato e di Carobene et al.

Nella presente trattazione si è scelto di classificare gli oggetti come segue, avendo osservato che la riorganizzazione dei porti successivi al primo è stata applicata una ventina di giorni prima dell’introduzione del Corriere:
– 3/4 giugno 1999: ultimo cambio tariffario che ha interessato la tariffa Lettera: la variazione delle tariffe, limitata agli scaglioni successivi al primo porto, è citata sia in Unificato sia in Carobene et al. mentre non è invece menzionata da Crevato-Selvaggi;
– 20 giugno 1999: ultimo giorno d’uso della lettera in accordo con Crevato-Selvaggi e secondo la spiegazione teorica del Catalogo Unificato di Storia Postale;
– 21 giugno 1999: primo giorno d’uso del CorriereOrdinario o Prioritario (in accordo con il Catalogo Unificato di Storia Postale e con Crevato-Selvaggi).


©2016-2018 www.gm-storiapostale.it di Giorgio Mastella, alcuni diritti riservati