Destinatario partito o trasferito

In questa sottopagina della pagina dedicata agli oggetti non recapitati sono raggruppati quelli indirizzati ad un destinatario che è risultato partito o trasferito.


Genova, 31 luglio 1952: atti giudiziari manoscritti affrancati con il 60 lire Italia al Lavoro. Annotazione manoscritta “Trasferitasi in Argentina”.


Castelbaronia, 28 luglio 1953: atti giudiziari manoscritti affrancati con il 30 lire Italia al Lavoro. Annotazione manoscritta “Trasferito senza lasciare indirizzo”.


Napoli, 24 settembre 1957: lettera primo porto raccomandata aperta affrancata con il 60 lire Decennale della Repubblica. Indirizzata presso il posto di lavoro di un dipendente già licenziato; indicazione manoscritta.


Padova, 11 maggio 1982: stampe affrancate con il  120 lire Castelli d’Italia. Apposizione di etichetta mod. 24-B nella versione da compilare barrando la casella:


Firenze, 31 luglio 1982: cartolina affrancata con il 200 lire Grotte di Frasassi. Apposizione di timbro con riproduzione della griglia del modello 24-B.


Palermo, 18 giugno 1996: cartolina affrancata con il 750 lire Lampedusa isolato. Timbro lineare “AL MITTENTE” al recto ed annotazione del portalettere “Cambiato” (cambiato indirizzo?) al verso.


Palermo, 22 aprile 1998: cartolina per l’estero affrancata con il 900 lire Leonida Repaci isolato. Apposizione al retro di timbro delle Poste Venezuelane riproducente un modulo da compilare, con casella barrata su “CAMBIO DE DOMICILIO”.


San Giorgio del Sannio, 5 novembre 1998: cartolina per l’estero affrancata con il 900 lire Castelli d’Italia isolato. Apposizione di etichetta trilingue in dotazione alle Poste Svizzere.