Stampe per l’interno

Nell’elenco sotto riportato si citano anche le tariffe agevolate: una spiegazione generale delle tipologie e del funzionamento si trova in questa pagina.


Tariffe per l’interno valide per il primo porto di 50 grammi

Dal 1° aprile 1945 al 31 gennaio 1946,
tariffe in vigore al momento dell’emissione della serie Democratica:
stampe: 40 centesimi
Servizi accessori:
stampe raccomandate: 2,80 lire (0,40 + 2,40)
– stampe da recapitarsi per espresso: 5,40 (0,40 + 5)

Dal 1° febbraio 1946 al 24 marzo 1947,
tariffe in vigore al momento della proclamazione della Repubblica
:
stampe: 1 lira
Servizi accessori:
stampe raccomandate: 6 lire (1 + 5)
stampe da recapitarsi per espresso: 11 lire (1 + 10)
Tariffe agevolate:
stampe a tariffa ridotta: 50 centesimi (50% di 1 lira).

Dal 25 marzo 1947 al 31 luglio 1947:
stampe: 2 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 9 lire (2 + 7),
– stampe da recapitarsi per espresso: 17 lire (2 + 15).

Dal 1° agosto 1947 al 10 agosto 1948:
stampe: 3 lire,
Servizi accessori:
stampe raccomandate: 13 lire (3 + 10),
– stampe da recapitarsi per espresso: 28 lire (3 + 25)
Tariffe agevolate:
stampe a tariffa ridotta: 1,50 lire.

Dall’11 agosto 1948 al 9 aprile 1949:
stampe: 5 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 25 lire (5 + 20)
– stampe da recapitarsi per espresso: 40 lire (5 + 35),
Tariffe agevolate:
stampe a tariffa ridotta: 2,50 lire.

Dal 10 aprile 1949 al 31 dicembre 1949:
stampe: 5 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 25 lire (5 + 20),
– stampe da recapitarsi per espresso: 45 lire (5 + 40).

Dal 1° gennaio 1950 al 31 luglio 1951:
stampe: 5 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 35 lire (5 + 20 + 10*),
– stampe da recapitarsi per espresso: 45 lire (5 + 40).
Porti successivi:
stampe secondo porto raccomandate: 40 lire (2 x 5 + 20 + 10*).
*= diritto di ricevuta per corrispondenze registrate, 10 lire

Dal 1° agosto 1951 al 30 settembre 1957:
stampe: 5 lire,
Servizi accessori:
stampe raccomandate: 40 lire (5 + 25 + 10*),
– stampe da recapitarsi per espresso: 55 lire (5 + 50),
Porti successivi:
stampe secondo porto: 10 lire.
*= diritto di ricevuta per corrispondenze registrate, 10 lire

Dal 1° ottobre 1957 al 31 luglio 1965:
stampe: 10 lire,
Servizi accessori:
stampe raccomandate: 70 lire (10 + 50 + 10*),
– stampe da recapitarsi per espresso: 85 lire (10 + 75).
Porti successivi:
stampe secondo porto: 20 lire (10 x 2)
stampe secondo porto raccomandate: 80 lire (10 x 2 + 50 + 10*)
*= diritto di ricevuta per corrispondenze registrate 10 lire fino al 31 agosto 1959; dal 1° settembre 1959 il diritto è stato abolito ma la soprattassa è aumentata di 10 lire, mantenendo la tariffa invariata.

Dal 1° agosto 1965 al 31 dicembre 1965:
stampe: 15 lire,
Servizi accessori:
stampe raccomandate: 105 lire (15 + 90),
– stampe da recapitarsi per espresso: 135 lire (15 + 130).

Dal 1° gennaio 1966 al 15 agosto 1967:
stampe: 15 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 145 lire (15 + 130),
– stampe da recapitarsi per espresso: 165 lire (15 + 150).

Dal 16 agosto 1967 al 30 marzo 1974:
stampe: 25 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 155 lire (25 + 130),
– stampe da recapitarsi per espresso: 175 lire (25 + 150).

Dal 31 marzo 1974 al 24 marzo 1975:
stampe: 25 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 155 lire (25 + 130),
– stampe da recapitarsi per espresso: 275 lire (25 + 250).

Dal 25 marzo 1975 il primo porto resta di 50 grammi, ma i porti successivi si raggruppano in scaglioni; tariffe valide fino al 31 dicembre 1975:
stampe: 30 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 230 lire (30 + 200),
– stampe da recapitarsi per espresso: 280 lire (30 + 250).

Dal 1° gennaio 1976 al 31 ottobre 1976:
stampe: 40 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 290 lire (40 + 250),
– stampe da recapitarsi per espresso: 340 lire (40 + 300).

Dal 1° novembre 1976 al 31 dicembre 1980:
stampe: 70 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 420 lire (70 + 350),
– stampe da recapitarsi per espresso: 420 lire (70 + 350).
Porti successivi:
stampe tra 50 e 100 grammi: 90 lire,
stampe tra 50 e 100 grammi raccomandate: 440 lire (90 + 350).

Dal 1° gennaio 1981 il primo porto si limita a 20 grammi e si riorganizzano di conseguenza gli scaglioni per i pesi superiori; tariffe valide fino al 30 settembre 1981
:
stampe: 80 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 480 lire (80 + 400),
– stampe da recapitarsi per espresso: 580 lire (80 + 500),
Altri servizi:
stampe fermo posta: 180 lire (80 + 100)
Porti successivi:

– stampe tra 20 e 50 grammi: 100 lire,
stampe tra 50 e 100 grammi: 120 lire.

Dal 1° ottobre 1981 al 30 settembre 1982:
stampe: 120 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 720 lire (120 + 600),
– stampe da recapitarsi per espresso: 820 lire (120 + 700)
Porti successivi:
– stampe tra 20 e 50 grammi: 150 lire,
stampe tra 50 e 100 grammi: 220 lire.

Dal 1° ottobre 1982 al 31 gennaio 1983:
stampe: 150 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 850 lire (150 + 700),
– stampe da recapitarsi per espresso: 950 lire (150 + 800).

Dal 1° febbraio 1983 al 31 maggio 1984:
stampe: 200 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 1200 lire (200 + 1000),
– stampe da recapitarsi per espresso: 1200 lire (200 + 1000)
Porti successivi:
stampe tra 20 e 50 grammi: 250 lire

Dal 1° giugno 1984 al 12 novembre 1985:
stampe: 250 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 1750 lire (250 + 1500),
– stampe da recapitarsi per espresso: 1750 lire (250 + 1500).

Dal 13 novembre 1985 al 15 novembre 1986:
stampe: 350 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 2350 lire (350 + 2000),
– stampe da recapitarsi per espresso: 2350 lire (350 + 2000).

Dal 16 novembre 1986 al 29 febbraio 1988:
stampe: 380 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 2580 lire (380 + 2200),
– stampe da recapitarsi per espresso: 2780 lire (380 + 2400).

Dal 1° marzo 1988 al 23 settembre 1989:
stampe: 400 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 2800 lire (400 + 2400),
– stampe da recapitarsi per espresso: 2800 lire (400 + 2400).

Dal 24 settembre 1989 al 31 dicembre 1989:
stampe: 450 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 2850 lire (450 + 2400),
– stampe da recapitarsi per espresso: 2850 lire (450 + 2400).

Dal 1° gennaio 1990 al 30 giugno 1990:
stampe: 450 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 3250 lire (450 + 2800),
– stampe da recapitarsi per espresso: 3250 lire (450 + 2800).

Dal 1° luglio 1990 al 31 maggio 1995:
stampe: 500 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 3700 lire (500 + 3200),
– stampe da recapitarsi per espresso: 3500 lire (500 + 3000).

Dal 1° giugno 1995 al 4 maggio 1997:
stampe: 500 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 3900 lire (500 + 3400),
stampe da recapitarsi per espresso: 3500 lire (500 + 3000)
Porti successivi:
stampe tra 20 e 100 grammi: 1000 lire

Dal 5 maggio 1997 all’11 maggio 1997:
– stampe: 500 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate: 4500 lire (500 + 4000),
– stampe da recapitarsi per espresso: 4100 lire (500 + 3600)

Dal 12 maggio 1997 si differenziano stampe per la città e fuori città, tariffe valide fino al 30 settembre 2000.
Per la definizione di “per la città” e “fuori città” non vi fu molta chiarezza ed anche le tariffe furono spesso applicate con poca precisione. Nelle intenzioni dell’Amministrazione Postale, le destinazioni “per la città” erano quelle caratterizzate dalla cifra “1” nella terza posizione del codice di avviamento postale, ovvero i capoluoghi di provincia (00100 Roma, 01100 Viterbo, 02100 Rieti, ecc). Le destinazioni “fuori città”, al contrario, erano quelle destinate a CAP con la terza cifra “0”, ovvero i comuni non capoluogo di provincia (000xx, località in provincia di Roma, 010xx località in provincia di Viterbo, ecc). Molto spesso la regola si confuse con quella applicata nello stesso periodo per le fatture commerciali aperte, in cui si distingueva spedizione per la medesima località di impostazione e spedizione per una località diversa da quella di impostazione. Si trovano così stampe affrancate con 450 lire spedite per la stessa località di impostazione, nonostante la terza cifra “0” nel CAP; allo steso modo, stampe da una località ad una differente sono affrancate con 650 lire nonostante la terza cifra “1” del CAP di destinazione.
stampe per la città: 450 lire,
stampe fuori città: 650 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate per la città: 4450 lire (450 + 4000),
– stampe raccomandate fuori città: 4650 lire (650 + 4000),
– stampe per la città da recapitarsi per espresso: 4050 lire (450 + 3600)
– stampe fuori città da recapitarsi per espresso: 4250 lire (650 + 3600)
Porti successivi:
– stampe tra 50 e 100 grammi per la città: 550 lire
stampe tra 100 e 250 grammi per la città: 900 lire
stampe tra 50 e 100 grammi fuori città: 750 lire

Dal 1° ottobre 2000 al 30 giugno 2001:
stampe per la città: 450 lire,
stampe fuori città: 650 lire,
Servizi accessori:
– stampe raccomandate per la città: 4650 lire (450 + 4200)
– stampe raccomandate fuori città: 4850 lire (650 + 4200),
– stampe per la città espresso: 4050 lire (450 + 3600),
– stampe fuori città espresso: 4250 lire (650 + 3600)
Porti successivi:
stampe tra 50 e 100 grammi per la città: 550 lire

Dal 1° luglio 2001 le stampe per l’interno sono confluite nella tariffa Corriere Ordinario.