Aerogrammi

L’aerogramma è un intero postale costituito da un foglio di carta da lettera venduto dalle Poste già piegato e gommato, con spazi per la corrispondenza, l’indirizzo ed un’impronta di valore dedicato ad una corrispondenza via aerea per l’estero. Fu in uso per tutta la durata del periodo in lire della Repubblica e fino al 1970 fu distinto per invii in Europa e per invii ad di fuori dell’Europa.
In questa pagina sono raccolti gli aerogrammi con valore in lire emessi in periodo di Repubblica. Ogni pagina contiene esempi d’uso di ogni aerogramma nel periodo o nei vari periodi tariffari in cui è stato valido. Nell’omonima pagina della sezione oggetti postali, al contrario, gli aerogrammi sono raggruppati per periodo tariffario, indipendentemente dai tipi sotto esposti.


Impronta “Aereo in volo”:
– 60 lire, fondino verde chiaro (1951)
– 120 lire, fondino verde chiaro (1951)
– 60 lire, fondino grigio (1960)
– 110 lire fondino grigio (1960)

Impronta “A” stilizzata:
200 lire (1977)
450 lire (1982)
– 850 lire (1995)

Aerogrammi commemorativi:
200 lire Italia ’76 (1976)
200 lire Istituto Italo – Latino Americano (1976)
200 lire satellite Sirio (1977)
200 lire Dirigibile Italia (1978)
220 lire primo aereo italiano (1979)
220 lire Campionati Mondiali Scherma a Venezia (1980)
220 lire Trasvolata Atlantica (1980)
300 lire Aviazione Leggera Esercito (1981)
450 lire A stilizzata sponsor Knoxville (1982)
450 lire A stilizzata pila di Fermi (1982)
– 450 lire 85a Sessione CIO (1982)
450 lire Natale 1982
500 lire 2° esperimento di volo in pallone (1983)
500 lire Seconda Trasvolata Atlantica (1983)
550 lire Campionati Mondiali di Sci Orientamento (1984)
550 lire Natale 1984
– 600 lire Italia ’85 (1985)
800 lire Livorno ’90 (1990)
– 800 lire primo aereo a reazione (1991)
– 850 lire satellite Tethered (1992)
– 850 lire Genova ’92 (1992)
– 900 lire campionati deltaplano (1999)