Cartolina Postale 25 lire Siracusana

La cartolina postale da 25 lire della serie Siracusana fu emessa nel gennaio 1960 e restò valida fino al 31 dicembre 1976, per un totale di 17 anni.

Sono di seguito presentati:
– usi per l’interno entro il 31 luglio 1965, con tariffa cartolina pari a 25 lire ed integrazioni solo in caso di servizi accessori
– usi per l’interno tra 1° agosto 1965 e 15 agosto 1967, con tariffa cartolina pari a 30 lire ed integrazione di 5 lire sul facciale; in questo periodo si distinguono:
– – usi con servizi accessori tra 1° agosto 1965 e 31 dicembre 1965 (raccomandazione 90 lire, espresso 120 lire)
– – usi con servizi accessori tra il 1° gennaio 1966 ed il 15 agosto 1967 (raccomandazione 130 lire, espresso 150 lire)
– usi per l’interno tra 16 agosto 1967 e 24 marzo 1974, con tariffa cartolina pari a 40 lire


USI PER L’INTERNO ENTRO IL 31 LUGLIO 1965 (tariffa cartolina 25 lire)

Tra il 1° settembre 1959 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare una cartolina era di 25 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Napoli il 2 gennaio 1961 per la città.

Nella sottopagina qui linkata si trovano cartoline postali da 25 lire viaggiate senza integrazione e annullate con una targhetta.

Tra il 1° settembre 1959 ed il 31 luglio 1965 la soprattassa per la raccomandazione di corrispondenze aperte ammontava a 60 lire: la cartolina raccomandata si affrancava pertanto con 85 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Lucera il 21 febbraio 1962 per Bari.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Torino (annullo Avviamento Celere) il 16 gennaio 1964 per la città e fu datato sul retro il giorno successivo.

Tra il 1° settembre 1957 ed il 31 luglio 1965 la soprattassa per il recapito espresso delle corrispondenze era di 75 lire: vi fu quindi un periodo in cui la cartolina da recapitarsi per espresso si affrancava con 100 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Catanzaro il 19 settembre 1964 per Reggio Calabria, dove giunse il giorno stesso.

Tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 luglio 1965 la tassa per il fermo posta pagato dal destinatario era di 20 lire: la cartolina fermo posta si affrancava pertanto con 25 lire ed era tassata per 20 lire a destinazione. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Catania nell’agosto 1963 per Lerici, dove fu tassata il 26 agosto 1963 con un segnatasse da 20 lire.

USI PER L’INTERNO TRA 1° AGOSTO 1965 E 15 AGOSTO 1967 (tariffa cartolina 30 lire)

Tra il 1° agosto 1965 ed il 15 agosto 1967 la tariffa per affrancare una cartolina era di 30 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Reggio Emilia (annullo con targhetta) il 7 gennaio 1966 per la città.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Roseto degli Abruzzi il 24 febbraio 1966 per Milano.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Capannoli Val d’Era il 23 settembre 1965 per Firenze. L’integrazione di 5 lire fu effettuata con una marca da bollo non valida per l’uso postale, ma non vi è segno di tassazione.

SERVIZI ACCESSORI TRA IL 1° AGOSTO 1965 ED IL 31 DICEMBRE 1965

Tra il 1° agosto 1965 ed il 3 dicembre 1965 la soprattassa per la raccomandazione ammontava a 90 lire: vi fu quindi un breve periodo di 5 mesi in cui la cartolina raccomandata si affrancava con 120 lire. L’esemplare sotto riportato è stato integrato con il 90 lire Dante Alighieri, utilizzato nel breve periodo di 72 giorni in cui poteva essere utilizzato per assolvere la soprattassa di raccomandazione: fu spedito da Grottaglie il 27 ottobre 1965 per la medesima località.

L’esemplare sotto riportato è stato integrato con il 90 lire Rete Aeropostale Notturna, utilizzato nel breve periodo di 58 giorni in cui poteva essere utilizzato per assolvere la soprattassa di raccomandazione: fu spedito da Napoli il 18 dicembre 1965 per la medesima località.

Tra il 1° agosto 1965 ed il 31 dicembre 1965 la soprattassa per il recapito espresso ammontava a 120 lire: vi fu quindi un periodo di soli cinque mesi in cui la cartolina da recapitarsi per espresso si affrancava con 150 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Piano d’Api il 14 dicembre 1965 per Milano, dove giunse il giorno successivo.

In base a quanto sopra, la cartolina raccomandata espresso si affrancava con 90 + 120 + 30 = 240 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Trani il 21 novembre 1965 per Bari, dove giunse il giorno successivo.

SERVIZI ACCESSORI TRA IL 1° GENNAIO 1966 ED IL 15 AGOSTO 1967

Tra il 1° gennaio 1966 ed il 30 marzo 1974 la soprattassa per il recapito espresso ammontava a 150 lire: vi fu quindi un periodo in cui la cartolina espresso si affrancava con 180 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Bologna il 27 maggio 1966 per la città e fu recapitato il giorno successivo.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Perugia il 14 febbraio 1966 per Viareggio, dove giunse il giorno successivo.

Tra il 1° gennaio 1966 ed il 24 marzo 1975 la soprattassa per la raccomandazione ammontava a 130 lire: vi fu quindi un periodo in cui la cartolina raccomandata si affrancava con 160 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Frosinone il 27 aprile 1966 per Trieste.

USI PER L’INTERNO TRA 16 AGOSTO 1967 E 24 MARZO 1975 (tariffa cartolina 40 lire)

Tra il 16 agosto 1967 ed il 24 marzo 1975 la tariffa per affrancare una cartolina era di 40 lire. L’esemplare sotto riportato, nella versione con risposta pagata, fu spedito da Gesico il 7 maggio 1958 per Milano.

L’esemplare sotto riportato, nella versione risposta, fu spedito da Gesico il 7 maggio 1958 per Milano.

USI PER L’INTERNO TRA 1° GENNAIO E 31 OTTOBRE 1976 (tariffa cartolina 100 lire)

Tra il 1° gennaio 1976 ed il 31 ottobre 1976 la tariffa per affrancare una cartolina era di 100 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Genova il 29 ottobre 1976 per la città.

USI DOPO LA SCADENZA DI VALIDITA’

Tra il 1° novembre 1976 ed il 31 dicembre 1980 la tariffa per affrancare una cartolina era di 120 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Lamezia Terme il 19 marzo 1977 per Milano. Uso successivo di tre mesi alla scadenza della validità, non tassato.

Tra il 1° ottobre 1981 ed il 30 settembre 1982 la tariffa per affrancare una cartolina era di 200 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Torino il 18 novembre 1981 per Novara.

Tra il 1° giugno 1984 ed il 12 novembre 1985 la tariffa per affrancare una cartolina era di 400 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Cisano Bergamasco il 13 maggio 1985 per Milano.

L’esemplare sotto riportato fu spedito da Milano il 22 marzo 1985 per la città.

USI PER L’ESTERO PER PAESI CON LA STESSA TARIFFA PER L’INTERNO

A partire dal 1° giugno 1950 le lettere entro i 100 grammi e le cartoline dirette in Francia si affrancavano con la tariffa pari a quella dell’interno: tra il 1° settembre 1959 ed il 31 luglio 1965, quindi, anche la cartolina per la Francia si affrancava con 25 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Lecce il 7 ottobre 1961.

A partire dal 1° agosto 1965 le cartoline e le lettere dirette in Germania Occidentale si affrancavano con la tariffa agevolata pari a quella per l’interno: tra il 1° agosto 1965 ed il 15 agosto 1967 la cartolina per la Germania si affrancava quindi con 30 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Ceriale il 4 novembre 1965.

USI PER L’ESTERO ENTRO IL 30 GIUGNO 1960 (cartolina per l’estero 35 lire)

Tra il 1° gennaio 1950 ed il 30 giugno 1960 la tariffa per affrancare una cartolina per l’estero era di 35 lire, mentre tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 luglio 1965 la soprattassa per il recapito espresso delle corrispondenza dirette all’estero era di 100 lire: vi fu quindi un periodo in cui la cartolina espresso per l’estero si affrancava con 135 lire. L’esemplare sotto riportato fu annullato dall’ambulante Torino Pisa il 17 giugno 1960: diretto in Austria, giunse a destinazione il 20 giugno successivo.

USI PER L’ESTERO TRA 1° LUGLIO 1960 E 31 LUGLIO 1965 (cartolina per l’estero 40 lire)

Tra il 1° luglio 1960 ed il 31 luglio 1965 la tariffa per affrancare una cartolina per l’estero era di 40 lire. L’esemplare sotto riportato, integrato con il 15 lire Olimpiadi di Roma, fu spedito da Milano l’11 agosto 1960 per la Svizzera.

L’esemplare sotto riportato, integrato con il 15 lire Giornata del Francobollo 1961, fu spedito da Alfonsine il 19 dicembre 1962 per la Cecoslovacchia.

L’esemplare sotto riportato, integrato con il 15 lire Michelangiolesca, fu spedito da Torino il 18 agosto 1964 per gli Stati Uniti d’America.

L’esemplare sotto riportato, integrato con il 15 lire Giornata del Francobollo 1964, fu spedito da Bari (annullo con targhetta) il 21 dicembre 1964 per gli Stati Uniti d’America.

Tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 dicembre 1965 la soprattassa per la raccomandazione di una corrispondenza diretta all’estero era di 90 lire: vi fu quindi un periodo in cui la cartolina raccomandata per l’estero si affrancava con 130 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Venezia il 17 settembre 1962 per l’Austria e giunse a Vienna il 19 settembre successivo.

Tra il 1° ottobre 1957 ed il 31 luglio 1965 la soprattassa per il recapito espresso delle corrispondenza dirette all’estero era di 100 lire: vi fu quindi un periodo in cui la cartolina per l’estero espresso si affrancava con 140 lire. L’esemplare sotto riportato fu spedito da Merano il 20 maggio 1964 per la Germania e giunse a Monaco di Baviera il giorno successivo.

Tra il 1° ottobre 1957 ed il 24 marzo 1965 la soprattassa per l’invio di una cartolina via posta aerea per Israele era di 20 lire: la cartolina via aerea per Israele si affrancava quindi con 60 lire. L’esemplare sotto riportato, in cui l’affrancatura fu integrata con il 35 lire Olimpiadi di Roma, fu spedito da Calatafimi il 21 marzo 1961.

USI PER L’ESTERO DOPO IL 1° AGOSTO 1965 (cartolina per l’estero 55 lire)

Tra il 1° agosto 1965 ed il 24 marzo 1975 la tariffa per affrancare una cartolina per l’estero era di 55 lire. L’esemplare sotto riportato, integrato con il 30 lire Michelangiolesca, fu spedito da Roma il 13 agosto 1965 per la Germania.

L’esemplare sotto riportato ebbe l’affrancatura integrata con un valore da 5 lire della serie Michelangiolesca e da un valore dello stesso facciale della serie Siracusana (valori gemelli): fu spedito da Bologna il 5 novembre 1966 per il Canada.